Notizie

Alla presenza del Sindaco, Salvatore Chiga, e dell’Amministrazione tutta, insieme a sua Eccellenza il Vescovo della Diocesi Ugento – Santa Maria di Leuca, Mons. Vito Angiuli, a Sua Eccellenza il VicePrefetto dott. Antonio Giaccari, al Presidente del Consiglio Comunale, Vincenzo Scorrano, e alla dott.ssa Annatonia Margiotta, Responsabile degli interventi per la diffusione della legalità della Presidenza della Regione Puglia, e le Autorità tutte, è stato inaugurato il Centro Visite del Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento.

Con l’apertura del Centro Visite, il Parco si appresta ad avviare una nuova strategia di crescita che, mettendo a frutto gli sforzi fin qui fatti, potrà dare nuova linfa al territorio e alla fruizione dello stesso.

Con i suoi 1.600 ettari – molti dei quali ricadenti in proprietà privata – e i suoi importanti elementi che ne identificano la biodiversità, l’Area protetta costituisce una costante opportunità di integrazione dei canoni della fruizione turistica sostenibile con l’economia della provincia di Lecce e lo sviluppo culturale e sociale nel territorio ugentino.

Il recupero e la rifunzionalizzazione di un bene confiscato alla criminalità organizzata rappresenta, pertanto, un segnale forte e inequivocabile della volontà politica e amministrativa della Regione Puglia, della Prefettura di Lecce e del Comune di Ugento di intervenire sulle leve culturali e sulle giovani generazioni capaci di stimolare il rispetto per la natura e di sostenere la cultura della responsabilità civica e ambientale.

Questo Centro è, per questo, un presidio istituzionale di legalità che può favorire la fruizione responsabile dell’intera area, diventare luogo di incontro e di ascolto per sostenere la diffusione di una cultura ambientale che – partendo proprio dal fatto di conoscere il Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento – ne costituisca carattere identitario dei cittadini di Ugento e dei fruitori del territorio.

Ugento, infatti, non è solo mare e sole. È anche boschi, gravinelle, avifauna, vegetazione spontanea, vanta un’importante zona umida che trova nei bacini del Consorzio di Bonifica la sua identità. Canali, bacini e foci – di proprietà esclusiva del Consorzio di Bonifica – che richiedono importanti opere di manutenzione che possono essere implementate solo con la collaborazione interistituzionale.

Per tutti questi motivi e per garantire l’efficacia delle azioni, questo Centro ospiterà sin da subito l’Associazione Amanti della Natura e i suoi associati con cui, da tempo, sussiste una stretta collaborazione per la tutela e la valorizzazione delle risorse del Parco, insieme all’ARIF, alle Proloco, ai Volontari della Protezione Civile e al Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di Ugento.

Comments are closed.

Close Search Window