Notizie

Il cambiamento climatico in corso sta mettendo a rischio le zone costiere che sono altamente esposte a fenomeni di erosione, quale conseguenza diretta di processi naturali e antropici che avvengono a diverse scale spazio-temporali. La gestione della fascia costiera, quindi, richiede strumenti integrati che supportino una valutazione multi-scenario dei rischi derivanti da fattori naturali e ambientali e dallo stress antropico.

Un quadro analitico multilivello è stato sviluppato da un gruppo di ricercatori dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e Università Democrito della Tracia (Grecia) per valutare i rischi di erosione costiera e della connessa variazione della qualità dell’acqua.

Sulla base dei dati disponibili per il Comune di Ugento, sono stati condotti studi nel periodo 2009-2018, consentendo di osservare la dinamica dell’erosione del litorale e le forze trainanti.

L’analisi degli scenari ha confermato che l’implementazione di soluzioni naturali, basate sulla gestione della Posidonia spiaggiata, produce significativi effetti positivi, stabilizzando il litorale e riducendo il tasso di erosione.

I risultati dello studio forniscono informazioni preziose a sostegno della gestione costiera del litorale di Ugento.

Referenza:

Dal Barco et al., 2024. Multi-scenario analysis in the Apulia shoreline: A multi-tiers analytical framework for the combined evaluation and management of coastal erosion and water quality risks. Environmental Science and Policy, 153

Visualizza l’articolo

Comments are closed.

Close Search Window